MONTEDISON: 50 PC MONTESHELL A SHELL PER 238 MLD
MONTEDISON: 50 PC MONTESHELL A SHELL PER 238 MLD

Milano, 14 nov. (Adnkronos) - E (societa' capofila per l'energia del gruppo Montedison) e Shell Italia hanno concluso un ''accordo preliminare'', si legge in una nota diffusa oggi dal Gruppo di Foro Buonaparte, per la vendita del 50 per cento del capitale sociale di MonteShell spa da parte della Edison a Shell Italia. MonteShell e' attualmente controllata pariteticamente dalle due societa'. Il prezzo fissato per la cessione e' di 238 niliardi di lire, ''soggetto a conguaglio sulla base dei risultati dell'esercizio che si chiudera' il 31-12-94''. Quanto al ricavato della cessione ''sara' impiegato per lo sviluppo del settore energia del gruppo Montedison''.

Pur uscendo completamente da MonteShell, il gruppo Montedison restera' partner paritetico di Shell in due specifiche aree, quella del Gpl (MonteShell Gas spa e Savitri srl) e quella delle attivita' industriali dell'area triestina (MonteShell Bitumi srl,Silone srl ed Aquila spa). A questo fine Edison acquistera' da Monteshell il 50 per cento di tali attivita', con un esborso di 58 miliardi. L'insolita operazione trova giustificazione nella non coerenza di tali aree di attivita', ne' con le strategie Edison ne' con quelle Shell, da cui la necessita' di trovare per esse una sorta di 'parcheggio' del quale entrambi dividano le spese, in attesa magari di una cessione a terzi.

L'accordo fra le due societa' per il passaggio di Monteshell, soggetto all'approvazione delle autorita' antitrust italiane ed europee, concerne quindi le attivita' relative a raffinazione, trasporto, stoccaggio e rete di distribuzione di carburanti per autotrazione. Il perfezionamento della doppia operazione, con i relativi pagamenti e passaggi di azioni, e' previsto da Montedison per l'inizio del '95.

(Mil/As/Adnkronos)