TEATRO: MILANON MILANIN AL PARIOLI DI ROMA CON PAOLO ROSSI
TEATRO: MILANON MILANIN AL PARIOLI DI ROMA CON PAOLO ROSSI

Roma, 16 nov. (adnkronos) - Quelli della Band de l'Esitaliens, ovvero Paolo Rossi e company questa, volta Milano se la sono proprio bevuta del tutto. Nella tappa romana dello spettacolo, Milanon Milanin -debutto ieri sera al teatro Parioli- coloro che si possono definire un po' le ultime testimonianze di ''Quelli coi scarp de tenis'' attraversano trent'anni di storia milanese tirando in ballo tutte le colpe della citta' fatte, non in nome di Dio, ma in nome della politica.

Un piccolo grande viaggio in una Milano il cui colore, come recita lo spettacolo, e, piu' quello del grigio topo che del grigio perla. E come ogni buon viaggio che si rispetti anche quello intrapreso dalla compagnia di Paolo Rossi ha le sue giuste stazioni. Quelle di Milanon Milanin non sono la stazione centrale o quella di Lambrate. Le stazioni dove si fermano i soci del cabarettista Rossi si chiamano Beppe Viola, Enzo Jannacci, Dario Fo, Franco Fortini, le trattoria di Porta Ticinese. Ma anche i cinque anelli delle circonvallazioni e le strade che portano al centro che, viste dall'alto, dividono la citta' in tanti spicchi di torta da spartire. E c'e' poi la Milano da cantare con la voce di Maria Monti che non fa perdere nulla a canzoni come 'quella cosa in Lombardia' e 'faceva il palo nella banda dell'ortica'. Con l'aggiunta di un collaudatissimo Cochi Ponzoni che parte da lontano -il professore del bravo 7+ - per arrivare, attraverso canzoni d'epoca, ai giorni nostri, alla Milano cioe' del sindaco Formentini che ''riesce a prendersela solo con quelli del Leoncavallo e niente piu'''.

Lucia Vasini completa il trio. Un paio di assolo da protagonista piu' alcune 'combinate' con Paolo Rossi e Cochi Ponzoni che fanno rimpiangere i tempi del 'derby', il famoso locale cabaret dgli anni '60. Due ore di spettacolo in due tempi che scivolano via tra denuncia, malinconia, sarcasmo, nel corso del quale si possono incontrare nuovi ma anche numerosi vecchi compagni di strada.

Arricchiscono il cast Mohamed El Kattabi, Diakite Nouhouen e Abou Raoul ''Bill' Traore della compagnia teatrale multietnica della coopertiva Pan 'I cinque continenti'. Le musiche originali dello spettacolo sono composte dai ''c'e' quel che c'e''', da Teo Clavarella con la collaborazione di Vinicio Capossela. Firma la regia Giampiero Solari.

(Red/Gs/Adnkronos)