BORSA: AVVIO DICEMBRE UN PO' NERVOSO - MIBTEL A -0,06 P.C.
BORSA: AVVIO DICEMBRE UN PO' NERVOSO - MIBTEL A -0,06 P.C.

Milano, 17 nov. - (Adnkronos) - E' partito con un po' di nervosismo il mese borsistico di dicembre che, dopo un avvio di seduta positivo per l'indice telematico, ha cominciato a indietreggiare, poco prima delle 12, senza piu' risollevarsi. Il colpo di grazia l'ha dato, intorno alle 13, la notizia dell'approvazione alla Camera dell'emendamento della Lega per la cancellazione dell'aliquota di rendimento annuo ai fini pensionistici, che ha inferto un brusco calo anche al mercato dei BTP futures, facendo perdere mezzo lira al contratto decennale. Il Mibtel si e' attestato a 12209 (-0,06 p.c.) ed il Mib 30 a 14783 (-0,15 p.c.), risultati comunque in linea con quelli delle altre Piazze Europee.

Una seduta complessivamente senza spunti, con scambi ridotti rispetto a ieri, rimasti al di sotto dei 600 miliardi di controvalore e dominata dalla speculazione di breve termine. Nel listino da notare una ridimensionamento dell'interesse su Ferfin e Montedison dopo la smentita arrivata da Foro Buonaparte sulle voci di fusione tra le due societa'.

Le Ferfin sono riuscite comunque a fare un prezzo ufficiale in rialzo a 1366 (+1,94 p.c.) mentre le Montedison hanno aggravato la perdita di ieri, scendendo del 2,81 p.c.(1211). Sostanziale tenuta, in casa Fiat, per le privilegiate, scambiate a 3738 (+0,13 p.c.) mentre le ordinarie subiscono una limatura dello 0,51 p.c.(6210). Tra i segni positivi le Credit, in rialzo dello 0,78 p.c. (1675), tra quelli negativi le Pirelli che perdono l'1,49 p.c. (2309).

(Plu/Zn/Adnkronos)