COOPERAZIONE SOCIALE: PREVISTO RADDOPPIO OCCUPAZIONE
COOPERAZIONE SOCIALE: PREVISTO RADDOPPIO OCCUPAZIONE

Roma 17 nov. (Adnkronos) - Oltre 1500 miliardi di fatturato consolidato annuo, 200 mila clienti-utenti, 50 mila lavoratori remunerati a quali se ne aggiungono piu' 15 di mila volontari, ma soprattutto la prospettiva di raddoppiare l'occupazione nei prossimi cinque anni: questo, in cifre, il mondo delle circa 2 mila cooperative sociali in Italia, secondo quanto emerge da una ricerca condotta per la prima volta dal Consorzio nazionale della cooperazione di solidarieta' di Coonfcooperative e presentata oggi alla stampa a Roma.

Ma dietro a queste cifre la ricerca scopre soprattutto che il mondo della cooperazione e' diventato una componente ''strutturale e irrinunciabile'' dell'offerta di servizi sociali. Basti pensare che il 13 p.c. della spesa pubblica per servizi socio assistenziali nel nostro Paese finisce nel settore delle cooperative sociali. E ancora, non sembra di poco conto la grande capacita' di creare nuova occupazione, grazie soprattutto alle strutture che operano per l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate attraverso la produzione di beni e servizi per il mercato.

Questo del resto era gia' scritto nel recente Libro Bianco della Comunita' Europea: nei prossimi sei anni questo settore dara' lavoro a circa tre milioni di persone nella Comunita' nel suo complesso. Ma per svolgere appieno questo ruolo il mondo della cooperazione in Italia chiede la creazione di un fondo di investimenti per lo sviluppo delle imprese sociali che, consentendo di accelerare l'innovazione farebbe raddoppiare in cinque anni gli occupati da 50 mila a 100 mila.

(Stg/Pe/Adnkronos)