FINANZIARIA: IL DDL COLLEGATO, I PUNTI PIU' IMPORTANTE (5)
FINANZIARIA: IL DDL COLLEGATO, I PUNTI PIU' IMPORTANTE (5)

(Adnkronos) - 4. AGEVOLAZIONI PARLAMENTARI E SOCIETA' DI COMODO: niente piu' agevolazioni fiscali per deputati, senatori e parlamentari europei sui loro stipendi. Salve invece dalle forbici del collegato le feste dei partiti. Confermati poi i criteri di individuazione delle societa' di comodo, 800 milioni e un numero di dipendenti inferiore a cinque, e il meccanismo di definizione minimo di reddito imponibile dal periodo di imposta '94. A queste societa' tocchera' pagare le tasse su di un reddito minimo presunto di 8 milioni annui In caso di scioglimento comunque e' previsto che le plusvalenze accantonate in sospensione di imposta siano assoggettate a imposta sul reddito e che le perdite delle societa' di comodo non possano essere riutilizzate per compensare fiscalmente eventuali utili in bilanci futuri. (segue)

(Tes/Zn/Adnkronos)