FINANZIARIA: VALENSISE SU TAGLIO RENDIMENTI PENSIONI
FINANZIARIA: VALENSISE SU TAGLIO RENDIMENTI PENSIONI

Roma, 17 nov. (Adnkronos) - ''Il trionfalismo delle opposizioni a proposito del voto che ha fatto saltare dal ddl collegato alla finanziaria il taglio del rendimento delle pensioni non solo e' assolutamente ingiustificato, ma del tutto strumentale''. E' quanto afferma in una nota il presidente dei deputati Msi-An, Raffaele Valensise, il quale rileva che ''la norma che la Camera non ha accettato aveva natura programmatica, riferendosi a un segnale, a un tasso di rendimento che sarebbe divenuto realta' nei prossimi mesi, nel quadro di una generale riforma pensionistica che tutti, maggioranza e opposizione, giudicano indispensabile''.

''La mancata accettazione di quest'articolo da parte dell'assemblea - prosegue Valensise - non ha nulla della drammaticita' che, per fini di mera propaganda, qualcuno vuole attribuire''. Il capogruppo di An ricorda infatti che il relatore di maggioranza, Silvio Liotta, ''ha fatto suo in parte l'emendamento con cui si fa rientrare nella fisiologia dell'Inps la determinazione dei parametri relativi al rendimento delle pensioni, in modo che sia assicurato l'equilibrio delle gestioni nei successivi 40 anni''. Con questo emendamento, conclude Valenzise, ''si e' interpretato lo stato d'animo diffuso di preoccupazione a favore delle pensioni e dei pensionati''.

(Red/As/Adnkronos)