FINCANTIERI: LE NAVI VANNO, IN UTILE ANCHE IL '94
FINCANTIERI: LE NAVI VANNO, IN UTILE ANCHE IL '94

Roma, 17 nov (Adnkronos)- La Fincantieri chiudera' in utile anche il 1994. Nonostante la situazione complessiva delle commesse navali non sia esaltante soprattutto dopo i tagli alla Difesa previsti dalla Finanziaria, la societa', ha assicurato il presidente Corrado Antonini, ''chiudera' il bilancio 1994 in modo analogo a quello del 1993''. Un anno fa l'utile fu di 3 miliardi e il risultato industriale di 81 miliardi di lire.

Antonini, ascoltato dalla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati e dalla Commissione Difesa del Senato, e' apparso fiducioso nelle possibilita' di rilancio della Fincantieri. Se la societa' si sta attrezzando per affrontare al meglio la concorrrenza internazionale, e' pero' sul fronte interno che si profilano difficolta' negli ordinativi.

I mille miliardi di tagli al plafond per la Difesa decisi dalla Finanziaria per il '95 si ripercuotono duramente anche sulla cantieristica militare, in special modo mettono in forse la costruzione del nuovo rifornitore di squadra per la Marina Militare. E' una commessa da circa 240 miliardi da assegnare al cantiere di Riva Trigoso in Liguria. ''Ulteriori ritardi o la cancellazione del programma - ha detto Antonini in Commissione Difesa - metterebbero in discussione l'operativita' del cantiere''.

Antonini, non si e' limitato a chiedere ai senatori luce verde per il rifornitore di squadra. Ha infatti sollecitato la rapida definizione nei tempi e nelle risorse il piano di investimenti previsti nel nuovo modello di difesa per la Marina Militare Italiana. ''E' infatti sulle esigenze di ammodernamento previste dalla nostra Marina Militare nell'ambito del Nuovo Modello di Difesa - ha detto il presidente - che Fincantieri ha tarato la sua capacita' produttiva''.

(Maz/As/Adnkronos)