FS: FIRMATO NUOVO CONTRATTO (4)
FS: FIRMATO NUOVO CONTRATTO (4)

(Adnkronos) - L'intesa e' stata raggiunta dopo una trattativa no-stop, partita lunedi' scorso. L'ultima fase di questo negoziato ha vissuto fasi alterne: dai momenti in cui sembravano ci fossero tutte le condizioni per raggiungere l'accordo a quelli in cui invece si era a un passo dalla rottura. E' stato il nodo della definizione del differenziale per il personale di macchina a tenere la trattativa appesa a un filo. Nei giorni scorsi, come si e' detto, Necci aveva presentato una proposta bocciata, per motivi opposti, dai confederali e Fisafs, da un lato, e da Comu e Sma, dall'altro.

Questa mattina, dopo un'altra nottata di riunioni, l'azienda ha presentato un testo perfezionato e definitivo che prevede lo stanziamento di 30 miliardi complessivi per il differenziale dei macchinisti. Una cifra che, fatte le dovute divisioni, e' risultata pari a 130 mila lire mensili e che, secondo i calcoli del Comu, e' invece pari a 118 mila lire. La proposta aziendale e' stata dunque, respinta da Comu e Sma, che hanno immediatamento chiesto l'intervento del Ministro Fiori.

Secondo quanto riferiscono fonti sindacali, si e' quindi svolto un incontro a quattro tra Fiori, Necci, Comu e Sma nel corso del quale l'Amministratore Delegato delle Fs ha spiegato al Ministro il lavoro svolto in questi giorni, ribadendo, in particolare, che l'azienda ha garantito la 'par condicio' a tutte le organizzazioni sindacali. E il 'resoconto' di Necci e' stato considerato soddisfacente da Fiori, il quale ha ritenuto l'ipotesi di accordo congrua e coerente con il lodo dell'agosto scorso. Cosi', mentre Necci e le altre quattro organizzazioni sindacali siglavano l'accordo, Comu e Sma rispondevano con la proclamazione di 24 ore di sciopero. Dal fronte confederale si auspica ora che l'intesa che verra' formalizzata domani pomeriggio sia la piu' ampia possibile, anche se si precisa che il differenziale fissato non puo' essere oggetto di un'ulteriore negoziazione.

(Mcc/Zn/Adnkronos)