ALLUVIONE: IN PIEMONTE 5.500 I CAPI DI BESTIAME MORTI
ALLUVIONE: IN PIEMONTE 5.500 I CAPI DI BESTIAME MORTI

Roma, 18 nov. -(Adnkronos)- Oltre 5.500 capi di bestiame morti tra bovini, suini e ovicaprini, a cui si aggiungono 200-300 mila polli e conigli; piu' di 345 miliardi di danni alle aziende e circa 700 miliardi alle infrastrutture. Questo il calcolo dei danni economici inferti dall'alluvione al settore agricolo in Piemonte. Il bilancio e' stato fornito dal presidente della Cia Giuseppe Avolio nel corso di una conferenza stampa a Torino.

Avolio ha ribadito la richiesta di un rifinanziamento del fondo di solidarieta' nazionale accompagnato di misure finanziarie colleatrali, da un piano straordinario per ripristinare le strutture necessarie alla ripresa dell'attivita' produttiva, sgravi fiscali e previdenziali e rinvio di tutti i pagamenti dovuti dagli agricoltori.

(Red/Pan/Adnkronos)