MAFALDA DI SAVOIA: DOMANI RUTELLI RICEVE LA FAMIGLIA (3)
MAFALDA DI SAVOIA: DOMANI RUTELLI RICEVE LA FAMIGLIA (3)

(Adnkronos) - La vicenda di Mafalda ha dell'incredibile. La secondogenita del re, moglie di Filippo D'Assia, venne arrestata dai tedeschi nel '43, dopo i fatti dell' 8 settembre, al suo ritorno a Roma dalla Bulgaria, dove si era recata per assistere ai funerali di re Boris, marito di suo sorella Giovanna. Trovo' la citta' occupata dai tedeschi, il Quirinale vuoto, i suoi quattro bambini, ospiti in Vaticano.

Attirata con l'inganno da Kappler nell'ambasciata del terzo reich, venne dichiarata prigioniera, tradotta in Germania e internata a Buchenwald sotto falso nome. Colpendo la principessa -questa e' l'interpretazione ufficiale degli storici- Hitler avrebbe voluto vendicarsi per le scelte politiche di Vittorio Emanuele terzo.

La principessa trascorse nel lager nazista quasi un anno e mori' di cancrena a causa delle cure tardive ricevute in seguito alle ferite riportate durante il bombardamento americano al campo di Buchenwald.

Il re e la regina Elena appresero della morte della figlia dai giornali del pomeriggio. La Repubblica finora ha ricordato Mafalda dedicandole oltre cento vie cittadine.

(Iac/Gs/Adnkronos)