S.ANTONIO: LE CELEBRAZIONI PER GLI 800 ANNI
S.ANTONIO: LE CELEBRAZIONI PER GLI 800 ANNI

Padova, 18 nov. (Adnkronos) - Mentre stanno per concludersi a Venezia le grandi celebrazioni per l'anniversario marciano, nel 1995 sara' Padova a promuovere grandiose iniziative per l'ottavo centenario della nascita di Antonio di Lisbona, meglio conosciuto come il Santo di Padova. Le celebrazioni religiose si apriranno il 15 febbraio '95 alla presenza del card. Ribeiro, Patriarca di Lisbona e da padre Gardin, Rettore della Basilica. Ma molto si fara' anche in campo culturale (convegni, editoria, incontri) e musicale.

Il piu' importante avvenimento e' fissato per il 21 giugno '95, quando nella Basilica del Santo suonera' l'orchestra della Scala diretta da Carlo Maria Giulini, con la partecipazione di una gloria locale, Lucia Valentini Terrani. I Frati minori conventuali si sono assicurati la presenza del famoso mezzosoprano che ha accettato l'invito ed eseguira' in mondovisione la ''Rapsodia'' di Brahms.

''Sono molto onorata -ha dichiarato Lucia Valentini Terrani- che la sovrintendenza del ''Santo'' abbia pensato a me per gli 800 anni di S.Antonio. E' festa per me partecipare a questo avvenimento con un direttore cosi' grande, umano, sensibile come Carlo Maria Giulini. Il maestro mi ha diretto molte volte: in particolare, oltre a Falstaff, ricordo un emozionante, ispirato, stupendo ''Requiem'' di Verdi. E poi c'e' l'orchestra della Scala, uno dei pochi vanti del mondo musicale italiano. Certamente si tratta di un avvenimento che coinvolge il mondo poiche' S.Antonio appartiene al mondo intero e che io come padovano sento moltissimo''.

Luca Valentini Terrani, reduce dai successi in Carmen a Macerata, Orfeo a Oviedo e da una tournee concertistica, sara' presto a Parigi per un ''Requiem'' verdiano (con Raina Kabaivanska e Ruggero Raimondi).

(Red/Gs/Adnkronos)