TELEFONINI: SCOPERTE CENTRALI DI CLONAZIONE
TELEFONINI: SCOPERTE CENTRALI DI CLONAZIONE

Roma, 18 nov. -(Adnkronos)- Il Nucleo di polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Brindisi ha svolto, dal mese di settembre, complesse indagini di polizia Giudiziaria disposte dal sostituto procuratore della Repubblica presso la Pretura Circondariale di Brindisi, Raffaella Brocca, e volte all'individuazione dei responsabili del fenomeno dei telefoni cellulari clonati.

Fino ad ora sono state scoperte 3 centrali di clonazione (Roma Lecce - Brindisi), ed individuati gli autori delle clonazioni di telefonini effettuate per soddisfare, soprattutto, le esigenze del mondo criminale (contrabbandieri, organizzazioni dedite all'immigrazione clandestina di extracomunitari). I responsabili dell'attivita' illecita sono 7, di cui uno arrestato. Tutti sono indagati per truffa aggravata e continuata, quantificata in diversi miliardi di lire, e perpetrata in danno dell'ente che gestisce il servizio, dello Stato nonche' di utenti di servizio telefonico. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati 300 tra telefoni cellulari, telefoni veicolari, nonche' schede elettroniche, computers, software, schede madri e componentistica elettronica.

(Com/Pan/Adnkronos)