VENEZIA 2000: SEMINARIO SU LUNGA DISTANZA
VENEZIA 2000: SEMINARIO SU LUNGA DISTANZA

Venezia, 18 nov. (Adnkronos) - ''Arrivi da lontano'' a Venezia e' il tema del seminario svoltosi oggi e promosso dall'Associazione Venezia 2000 sulla relazione a lunga distanza per via aerea, marittima e ferrovia veloce. All'incontro, coordinato dal presidente di Venezia 2000, Giuseppe De Rita, hanno preso parte Claudio Boniciolli (Adriatica Navigazione), Aldo Bottin (Presidente Giunta Regionale del Veneto), Leopoldo Conforti (Alitalia), Roberto D'Agostino (Comune di Venezia), Mario Depalo (Provveditorato al Porto di Venezia), Ercole Incalza (Tav-Treno della Velocita'), Angelo Nicoletti (Assaeroporti), Gianni Pellicani (Soc. Aeroporto di Venezia), Lorenzo Pellicioli (Costa Crociere), Giuseppe Perasso (Confitarma), Michael Rathfelder (Lufthansa), che hanno discusso una ricerca presentata da Giuseppe Roma della Fondazione Censis.

Dalle analisi che sono state presentate, svolte anche attraverso un'indagine diretta ad un campione di 1500 passeggeri transitati dall'Aeroporto Marco Polo di Tessera, si delinea un ruolo inedito e vitale per l'area veneziana divenuta polo fondamentale della logistica del Nord-Est.

Con circa 2 milioni di passeggeri il flusso che fa capo a Venezia rappresenta piu' della meta' dell'area nord-orientale; con circa il 65% dei collegamenti verso citta' straniere e' ponte del processo di forte internazionalizzazione delle aree dell'economica veneta. Il polo aeroportuale svolge ormai una funzione prevalentemente business: a tale motivazione puo' farsi risalire il 51,3% del movimento, con una quota non irrilevante frequent flyers (17% circa del totale). solo un segmento minimo dei passeggeri in arrivo e partenza e' residente a Venezia (7% in media) mentre gran parte dell'utenza e' costituita di stranieri o residenti nel Nord-Est.

(Com/As/Adnkronos)