PIRANDELLO: INEDITO - RICERCAVA DIO AFFANNOSAMENTE
PIRANDELLO: INEDITO - RICERCAVA DIO AFFANNOSAMENTE

Roma, 19 nov. (Adnkronos) - Un Pirandello inedito all'affannosa ricerca di Dio. E' quanto sostiene Pietro Gibellini, docente di letteratura italiana all'Universita' di Trieste, in un'intervista ad ''Avvenire'' che uscira' domani nell'inserto culturale ''Agora''. Gibellini anticipa al quotidiano cattolico il contenuto del suo saggio introduttivo alla ristampa del ''fu Mattia Pascal'' nei ''Classici'' della Giunti, in libreria a fine mese.

La tesi di Gibellini e' che il romanzo ha un risvolto autobiografico con Mattia-Pirandello alle prese con la figura del padre assente, tanto sul piano psicologico che su quello religioso. L'interlocutore implicito sarebbe Blaise Pascal (cui allude il cognome del protagonista). Comune ai due scrittori e' secondo Gibellini, il problema del Dio nascosto e il ''fu Mattia Pascal'' non sarebbe altro che la risposta di Pirandello ai ''Pensieri'' di Pascal, indirizzati ai libertini. Quella dello scrittore siciliano sarebbe dunque la risposta ideale del ''libertino'', incapace di approdare alla fede, ma caparbiamente attratto dal mistero. Per Gibellini, Pirandello era convinto che una persona che non trova Dio e' incapace di trovare se stessa.

(Red/Bb/Adnkronos)