REGIONE PUGLIA: DI CHIO, PERCHE' PASSO AD AN E FIRMO PETIZIONE
REGIONE PUGLIA: DI CHIO, PERCHE' PASSO AD AN E FIRMO PETIZIONE

Roma, 19 nov. (Adnkronos) - ''Ho aderito con entusiasmo alla petizione perche' ritrovo nell'atteggiamento della Regione Puglia le stesse ragioni che mi hanno indotto prima a lasciare Rifondazione Comunista ed oggi ad aderire ad Alleanza Nazionale''. Cosi' Giuseppe Di Chio, eletto nelle liste di Rifondazione Comunista al consiglio comunale di Cerignola, motiva il suo passaggio nelle fila di An e l'aver sottoscritto per primo, facendosene promotore, la petizione popolare contro la Ragione Puglia per l'emergenza colera.

''Mi ero iscritto e sono stato eletto in Rifondazione Comunista -spiega fra l'altro Di Chio- perche' volevo dare un contributo fattivo per la mia citta'. Dopo meno di un anno mi sono accorto che nei partiti di sinistra a Cerignola ci si impegna solo ad ostacolare la giunta comunale per non farla operare. Mi sono sempre opposto ad ogni pratica meramente ostruzionistica, ma ho dovuto arrendermi dinnanzi a chi, pur di fare dispetto alla giunta di destra, arriva anche a fare del danno alla citta'. Per queste ragioni due mesi fa sono uscito dal gruppo consiliare di Rifondazione Comunista e da quel partito''.

''Lo stesso stile ostruzionistico -sottolinea Di Chio- vedo ora nell'iniziativa della Regione Puglia''', che ''tenta in sostanza di bloccare chi vuole lavorare, operare ed agire per il bene della Puglia''. Di Chio spiega di aderire ad An ''perche' vedo in questa formazione la vera novita' della politica italiana. Non piu' chiacchere ideologiche per ingannare e narcotizzare la gente, ma tanta e sana voglia di fare e fare bene. Fra la tristezza lugubre e forse anche iettatoria di D'Alema e compagni e il sorriso di Fini e Tatarella, preferisco questi ultimi''.

(Red/Pe/Adnkronos)