VOLTAIRE: OGGI TERZO CENTENARIO NASCITA
VOLTAIRE: OGGI TERZO CENTENARIO NASCITA

Parigi, 21 nov. (Adnkronos) - ''Voltaire e' tornato'', recita una locandina affissa all'ingresso dell' Hotel de la Monnaie a Parigi, dove e' in corso una mostra per celebrare il 300esimo anniversario della nascita del grande filosofo e letterato francese. Errore, dicono gli intellettuali d'Oltralpe, Voltaire non e' mai andato via''. Francois-Marie Arouet, al secolo Voltaire, nato a Parigi il 21 novembre 1694 e' tutt'oggi ritenuto il massimo esponente della cultura illuministica del suo tempo. Nell'esposizione, intitolata ''Voltaire in Europa'' e' presentata la documentazione della sua smisurata produzione letteraria e filosofica (ci sono giunte 15.284 lettere, oltre a scritti politici, filosofici, tragedie ed un poema epico ed uno eroicomico) distinta in base ad un criterio geografico. Si va dal periodo prussiano a quello olandese, alla permanenza in Svizzera alla visita a Pietroburgo. E' trascurato il periodo londinese, quello fondamentale della formazione presso la scuola dell'empirismo inglese, forse per l'eterna rivalita' dei francesi nei confronti dei popoli oltremanica.

Voltaire amava definirsi ''cittadino europeo'' e questo cade ad hoc in un momento in cui i francesi si interrogano ancora sull'opportunita' di far parte o meno dell'Unione Europea. Il nome di Voltaire e' comparso spesso negli ultimi mesi nei contesti piu' disparati: dalla protesta contro la legge censura che regola la pornografia tramite computer alla proibizione da parte del governo di permettere l'uso dello chador per le ragazze islamiche. Il suo spirito caustico e corrosivo nella critica delle istituzioni civili e religiose e la sua difesa della liberta' di pensiero e dell'ugualianza dei cittadini sono sempre attuali, anzi immortali.

(Stg/Bb/Adnkronos)