MANI PULITE: FNSI E ALG PERQUISIZIONE AL ''CORRIERE''
MANI PULITE: FNSI E ALG PERQUISIZIONE AL ''CORRIERE''

Roma, 22 nov. -(Adnkronos)- ''La notizia che in queste ore i Carabinieri, su mandato della Procura di Milano, stanno perquisendo la redazione del ''Corriere della Sera'' alla ricerca di prove contro i giornalisti Goffredo Buccini e Gianluca Di Feo, ai quali e' stata consegnata un'informazione di garanzia per violazione del segreto istruttorio, e' di una sconcertante gravita', perche', pur nel formale rispetto di una legge dello Stato, di fatto si intimidisce l'informazione e si pone un bavaglio alla liberta' di stampa, una liberta' che non appartiene ad una ''corporazione'', ma e' un bene essenziale di tutti i cittadini italiani, i quali hanno il diritto inviolabile di essere informati''.

La federazione della Stampa e l'associazione lombarda dei giornalisti ''denunciano con estrema fermezza questo ennesimo intollerabile episodio ed esprimono alla redazione del Corriere ed ai colleghi interessati la piena solidarieta' di tutto il giornalismo italiano, ribadendo ancora una volta che il giornalista ha il dovere deontologico di informare, anche se una norma di legge glielo vieta. Dobbiamo ripetere quanto abbiamo piu' volte ricordato anche alle forze politiche al Parlamento: si tratta di una violazione etica di una legge rispetto alla quale la coscienza professionale dei giornalisti non puo' adeguarsi''.

(Com/Pan/Adnkronos)