''GARZANTINA'': CHI ENTRA E CHI ESCE NELL'EDIZIONE '95 (2)
''GARZANTINA'': CHI ENTRA E CHI ESCE NELL'EDIZIONE '95 (2)

(Adnkronos) - Sono state aggiornate le voci dedicate ad Achille Occhetto, Umberto Bossi, Lega Nord, Psi e Dc. Aggiornate le biografie di Bettino Craxi, Arnaldo Forlani e Giulio Andreotti, dei quali si ricordano le recentissime vicende giudiziarie che li vedono coinvolti; resta immutata la voce dedicata a Ciriaco De Mita. Fanno la loro comparsa anche i nuovi soggetti politici, da Forza Italia al Partito popolare al Centro cristiano democratico. Se il leader referendario Mario Segni riesce a conquistare qualche riga all'interno della voce dedicata al padre Antonio, ex presidente della Repubblica, non ce la fanno Walter Veltroni, direttore dell''Unita'', l'ex presidente della Rai Claudio Dematte' e il ministro leghista Francesco Speroni. Nell'Italia di Tangentopoli e delle grandi inchieste giudiziarie conquistano un posto nella ''Garzantina'' i magistrati Francesco Saverio Borrelli, Antonio Di Pietro e Giancarlo Caselli, oltre a Paolo Borsellino e Giovanni Falcone.

Novita' anche in campo letterario: entrano lo scrittore giapponese Kenzaburo Oe, vincitore dell'ultimo premio Nobel, lo scrittore sardo Salvatore Mannuzzu, le scrittrici Isabella Bossi Fedrigotti e Susanna Tamaro; restano ancora fuori Stanislao Nievo, Lidia Ravera e Lara Cardella. In campo culturale nessuna menzione per i filosofi Lucio Colletti, Tullio Gregory e Paolo Rossi, sono citati, invece, gli omonimi di quest'ultimo, l'attore comico e l'ex calciatore''. (segue)

(Pam/Gs/Adnkronos)