MAL DI SCHIENA: LA CURA MIGLIORE, ASPETTARE CHE PASSI
MAL DI SCHIENA: LA CURA MIGLIORE, ASPETTARE CHE PASSI

Washington, 9 dic - (Adnkronos) - Esami diagnostici, medicine, interventi chirurgici: tutta roba inutile, a volte persino dannosa, per chi soffre di mal di schiena. Questa e' la conclusione a cui e' giunta una equipe di esperti americani dopo aver esaminato 4.000 casi. Fatto 100 il numero di coloro i quali si dichiarano affetti da disturbi alla bassa spina dorsale, o sciatici, solo cinque accusano disturbi protratti nel tempo e di questi uno solo dovra' sottoporsi ad intervento chirurgico. E' come dire, nel caso americano, che gran parte dei 20 miliardi di dollari, 32mila miliardi di lire, spesi (nel 1990) per cure mediche poteva essere risparmiato.

Sempre secondo lo studio reso noto dal ministero della Sanita', la maggior parte dei pazienti sente sparire il dolore entro un mese dal suo insorgere. In parte cio' avviene spontaneamente, facendo lunghe passeggiate o, meglio, praticando nuoto e ciclismo. I medici americani sconsigliano infatti lunghi periodi a letto - il massimo consentito e' di quattro giorni - per non causare un indebolimento dei muscoli che posticiperebbe la guarigione. Un significativo aiuto puo' venire invece dalla chiropratica. (segue)

(Stg/Zn/Adnkronos)