RAI: ASSEMBLEA TG1 DENUNCIA ''STRAPPI'' A PIANO EDITORIALE
RAI: ASSEMBLEA TG1 DENUNCIA ''STRAPPI'' A PIANO EDITORIALE

Roma, 9 dic. (Adnkronos) - Il piano editoriale presentato dal direttore del Tg1 Carlo Rossella sta subendo ''strappi e violazioni''. E' la denuncia contenuta in un documento approvato all'unanimita' dall'assemblea di redazione del tg della Rai, ''preoccupata'' dalla ''subalternita' al palinsesto imposto dalla rete e da decisioni aziendali sbagliate''. Le prime critiche sono rivolte a ''Linea notte'', lo spazio gestito dalla Rete uno: ''Nei fatti diventa un programma di varieta', annulla l'esperienza positiva di 'Ore 23', priva la testata di uno spazio di riflessione e di approfondimento in un momento particolarmente delicato e professionalmente stimolante della vita del Paese''. L'assemblea del Tg1 chiede quindi il potenziamento, e non la riduzione, degli spazi informativi su Raiuno.

La redazione del Tg di Rossella se la prende poi con l'''ipotizzata soppressione'', per ora sospesa, della redazione sportiva, ritenuta ''un'evidente limitazione delle possibilita' di autonoma iniziativa della testata''. Una decisione, aggiungono i giornalisti, che violerebbe anche l'art. 34 del contratto, quello che impone la preventiva comunicazione al sindacato e che equivarrebbe a una ''mortificazione di professionalita'''

Anche l'annunciata, e poi ritirata, decisione di ridurre lo spazio del Tg1 delle 20 viene ritenuta ''indice di una notevole confusione nei rapporti rete-testata'' e servirebbe solo ''a tagliare le gambe all'edizione principale proprio nel momento di maggiore ascesa dell'ascolto''. (segue)

(Dis/Bb/Adnkronos)