WALTER SCOTT: DOPO 150 ANNI RIPUBBLICATO 'DEMONI E STREGHE'
WALTER SCOTT: DOPO 150 ANNI RIPUBBLICATO 'DEMONI E STREGHE'

Roma, 9 dic. (Adnkronos) - Con il titolo ''Demoni e streghe'' dopo oltre 150 anni viene ripubblicato in Italia il libro del romanziere scozzese Walter Scott, l'autore di ''Ivanhoe''. La prima e unica traduzione italiana dell'opera del grande scrittore romantico (''Su la negromanzia, gli spiriti elementari e le fate. Lettere di Walter Scott'') apparve nel 1839 a Milano con la versione e le note di Gaerano Barbieri: una copia di questa precoce traduzione, di soli nove anni piu' tarda rispetto all'originale, e' conservata solo nella biblioteca dell'universita' di Pavia.

La casa editrice Donzelli ha affidato la nuova traduzione ad Annalisa Merlino, mentre Maria Pia Donat-Cattin e' la curatrice dell'opera, arricchita da un'introduzione dello scrittore Emilio Tadini. Walter Scott divise il suo libro in dieci lettere allo scopo di rendere piu' avvincente per il lettore la disamina completa dei temi soprannaturali. A loro volta le dieci lettere si possono raggruppare in tre parti: nella prima si parla di fate e della fantasia degli uomini; nella seconda si parla di streghe e di mostruose persecuzioni, di deliri collettivi e delle ignobili falsificazioni dell'intolleranza e dell'oscurantismo; nella terza si parla di spiriti e fantasmi, di trucchi di mestieranti, di deviazioni psichiche, di alterazioni causate da malattie, da emozioni, da droghe. (segue)

(Pam/As/Adnkronos)