COMMERCIO ESTERO: IN CONFINDUSTRIA DELEGAZIONE ALGERINA
COMMERCIO ESTERO: IN CONFINDUSTRIA DELEGAZIONE ALGERINA

Roma, 9 dic. (Adnkronos) - Malgrado le difficolta' economiche e sociali che l'Algeria sta attraversando in un contesto di mancanza di liquidita', l'Italia e' riuscita a mantenere la propria posizione commerciale nei confronti di quel Paese nordafricano. Anzi, la posizione italiana e' ulteriormente migliorata, con un aumento del 10 per cento dell'export italiano tra gennaio e luglio di quest'anno, rispetto allo stesso periodo del '93.

E' quanto e' stato sottolineato nel corso di un incontro in Confindustria tra una delegazione di imprenditori algerini, guidata dal nuovo Ambasciatore a Roma, Benali' Benzaghou, il Direttore dell'Area Relazioni Internazionali della stessa Confindustria, Federico Galdi, e il Presidente di ''Assafrica'', sen. Mario Pedini.

Da parte imprenditoriale algerina -informa un comunicato della Confindustria- e' stato sottolineato che le trasformazioni in atto nell'economia algerina in transizione verso l'economia di mercato offrono buone possibilita' in tutti i comparti. Inoltre -osserva, ancora, il comunicato- il nuovo codice per gli investimenti esteri offre sostanziali agevolazioni agli investitori esteri, parificati a quelli nazionali, rimpatrio dei dividendi, dei profitti e del capitale, esenzioni doganali e fiscali.

I settori da ritenere piu' interessanti -si legge sempre nel comunicato- sono quelli dell'abbigliamento, dei ricambi auto, dei pannelli in legno, dell'agroindustria, del packaging, della produzione di mangimi, degli impianti per conserve, ecc. .

La Confindustria -conclude il comunicato- sta portando avanti un'azione idonea a superare i problemi connessi con la chiusura della ''Sace''.

(Red/Gs/Adnkronos)