MERLONI: ACCORDO BOCCIATO, INTERVIENE IL PREFETTO (2)
MERLONI: ACCORDO BOCCIATO, INTERVIENE IL PREFETTO (2)
I LAVORATORI ACCUSANO ASSUNZIONI 'CLIENTELARI'

(adnkronos)- I lavoratori, insomma, non hanno respinto 50 assunzioni ma ''quelle'' 50 assunzioni. Spiega Moretti: ''questa e' una zona a forte disoccupazione. E' chiaro che ciascuno, in fabbrica, sperava forse di portare sollievo alle situazioni di casa propria. Per noi, pero', tutti i lavoratori sono uguali. E in questo caso non si puo' proprio parlare di clientele''.

Ma la bocciatura e' dovuta anche a motivi economici. Secondo i lavoratori che hanno respinto l'accordo, a fonte di un aumento di produttivita' non ci sarebbero stati adeguati incrementi retributivi. Anche su questo punto chiarisce Moretti: ''con l'azienda abbiamo raggiunto un accordo fin dal 1993, in cui si stabiliscono aumenti retributivi secondo precisi indici di efficienza: quest'anno, l'aumento che i lavoratori hanno gia' ottenuto e' mediamente di 1 milione 50 mila lire. Nulla vieta che per il 1995 gli indici di efficienza vengano rivisti e corretti anche alla luce delle nuove modalita' di organizzazione del lavoro. Se l'accordo fosse passato, insomma, la Rsu avrebbe potuto discutere anche di questo punto con l'azienda''.

Adesso, il ''caso Merloni'' e' nelle mani del prefetto di Caserta. E' stata l'azienda per prima, a sollecitare l'intervento delle istituzioni: un gesto che al sindacato, pero', non e' piaciuto troppo. Oggi pomeriggio, in ogni caso, il prefetto Damiano ha convocato anche i rappresentanti di Fiom Fim e Uilm. L'obiettivo, dovrebbe essere quello di 'ricomporre' innanzi tutto i rapporti tra sindacati e azienda, rimettendo le parti attorno a un tavolo per trovare una via d'uscita. Da parte sua, il sindacato e' fermamente intenzionato a riproporre l'accordo in fabbrica: ''terremo una nuova assemblea, cercheremo di spiegarci meglio - conclude Moretti - non e' escluso, come nel caso di Termoli, che alcune parti dell'accordo possano essere ulteriormente precisate e chiarite''.

(Nnz/Bb/Adnkronos)