PENSIONI: CISAL SU CONVOCAZIONE GOVERNO MARTEDI
PENSIONI: CISAL SU CONVOCAZIONE GOVERNO MARTEDI

Roma, 9 dic. -(Adnkronos)- In vista dell'incontro di martedi prossimo con il Governo, convocato dal sottosegretario alla Presidenza Gianni Letta per riavviare la trattativa sulla riforma della previdenza, la Cisal precisa quali sono gli obbligatori punti fermi della trattativa.

Secondo il sindacato guidato da Gaetano Cerioli, e' necessario ''rideterminare un nuovo equilibrio che sia rispettoso dei principi fondamentali di una democrazia che sia responsabile nell'assumersi oneri proporzionalmente definiti; si tratta di elementi -prosegue la nota- che debbono essere alla base di eventuali accordi tra i protagonisti della riforma globale del sistema previdenziale''.

''Solo tenendo conto di questi valori sara' possibile giungere a una intesa: diversamente -specifica la nota della Cisal- ogni tentativo di scaricare sulle nostre spalle cio' che la Confindustria ha realizzato nel passato ci trovera' contrari e pronti ad ogni azione. Soltanto realizzando condizioni di parita' tra capitale e lavoro gli obiettivi di sviluppo economico possono trovare tutte le parti sociali pronte ad assumersi responsabilita' e impegni conseguenti. In questa ottica -conclude la nota della Cisal- Termoli diviene l'esemplificazione di un vieto e superato rapporto di relazioni industriali''.

(Red/Zn/Adnkronos)