MICROCRIMINALITA': DA OGGI A MILANO 'POLIZIOTTI DI QUARTIERE'
MICROCRIMINALITA': DA OGGI A MILANO 'POLIZIOTTI DI QUARTIERE'

Milano, 10 dic. (Adnkronos) - Il piano di intensificazione del controllo del territorio, fortemente voluto dal ministro dell'Interno, Roberto Maroni, a Milano da oggi e' una realta', nel pieno rispetto della data stabilita. Da questo pomeriggio infatti in alcune zone, a partire da quelle a maggior rischio di microcriminalita' in base alle denunce dei comitati di quartiere, stazionera' un 'camper' simbolo della presenza di una squadra di poliziotti o di carabinieri che andra' a potenziare il servizio per il controllo del territorio gia' garantito dalle 'volanti' della Polizia e dalle 'gazzelle' dei carabinieri.

L'annuncio e' stato dato in una conferenza stampa congiunta dal Questore di Milano, Marcello Carnimeo, e dal Comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Sabino Battista, nel corso della quale e' stata ricordata la filosofia base del piano voluto dal ministro Maroni: individuare, nell'ambito di ciascuna zona della citta' (a Milano sono 20), quelle dove i fenomeni di microcriminalita' che vanno dal piccolo spaccio alla prostituzione sono piu' presenti, svolgendo un servizo di prevenzione. I quattro quartieri cui viene data priorita' sono la Stazione Centrale, Stadera, Castello e Vigentino.

Si trattera' di un servizio di controllo non sporadico, ma protratto nel tempo ed articolato in due fasce orarie giornaliere di sei ore ciascuna. Il potenziamento di uomini messo a disposizione e' di 200 in tutto, equamente divisi tra Arma dei Carabinieri e Polizia di Stato. Riassumendo le finalita' del piano, il Questore ha dichiarato: ''Non vogliamo occupare le zone della citta', ma restituirle ai cittadini. Il nostro unico scopo - ha aggiunto Carnimeo- e' infatti quello di consentire la riappropriazione del territorio da parte della cittadinanza''.

(Plu/As/Adnkronos)