SCOPELLITI: PARISI DEPONE SU FALANGE ARMATA
SCOPELLITI: PARISI DEPONE SU FALANGE ARMATA

Reggio Calabria, 10 dic. (Adnkronos) - Alla Corte d'Assise di Reggio Calabria, dove e' in corso il processo a presunti responsabili dell'uccisione del giudice Antonio Scopelliti, si e' presentato oggi, in qualita' di teste, anche l'ex capo della Polizia, Vincenzo Parisi. La sua deposizione ha riguardato, in particolare, quattro telefonate che la ''falange armata'' fece, l'11, il 13 ed il 18 agosto '91, e il 28 ottobre sempre del '91, a diverse redazioni dell'agenzia giornalistica Ansa, per rivendicare l'omicidio Scopelliti. In una di queste, secondo Parisi, si tento' di accreditare una matrice calabrese dell'omicidio. Nella telefonata si sottolineava che l'uccisione di Scopelliti era motivata da un suo rifiuto di ''aggiustare'' un processo contro alcuni amici di Antonino Imerti. Parisi ha dichiarato che informo' di questo gli investigatori calabresi, ma ''non mi risulta, pero' che siano stati acquisiti in questo senso elementi di riscontro''.

Nel corso dell'udienza odierna avrebbe dovuto deporre anche Tommaso Buscetta, che non si e' pero' presentato informando la corte di stare poco bene. Il pentito verra' quindi ascoltato l'11 gennaio prossimo.

(Nsp/Gs/Adnkronos)