SCOTCH WHISKY: 500 ANNI, BUON COMPLEANNO
SCOTCH WHISKY: 500 ANNI, BUON COMPLEANNO

Londra, 10 dic. -(Adnkronos/Shn)- Regalate whisky a Natale, quest'anno compie mezzo millennio: sono infatti passati cinquecento anni da quando, nel 1494, il frate benedettino scozzese John Cor acquisto' otto balle di malto dalle quali distillo' poi quello che da allora venne definito whisky. E se e' vero che secondo una delle teorie accademiche piu' apprezzate, l'uomo comincio' ad organizzarsi in comunita' quando imparo' a fermentare il grano in birra, non si puo' negare l'apporto fornito dal whisky al progresso delle relazioni sociali.

La data del 1494 rappresenta una data convenzionale, in quanto, stando a numerose testimonianze storiche, la distillazione avveniva anche nei secoli precedenti. Il termine whisky deriva dal celtico ''Usquebaugh'', definizione che venne in seguito ridotta a ''Usque'' ed infine in whisky. Gli irlandesi giurano che il primo a distillare il liquore fu San Patrizio. Dopo il medio evo, furono i monaci irlandesi ad occuparsi della fermentazione e della distillazione del liquore; cosa che, tra l'altro, permise loro di diventare economicamente inpendenti, seguendo cosi' le disposizioni del fondatore dell'ordine monastico, San Benedetto. Ma fu solo nel 1494 che il liquore distillato venne denominato whisky. (segue)

(Red/Pn/Adnkronos)