I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Roma. Calunnia e turbativa grave dell'attivita' giudiziaria. Sono queste le due ipotesi di reato per le quali la Lega Nazionale delle Cooperative presentera' un esposto alla Magistratura in relazione ad un documento circolato nei giorni scorsi alla Camera. ''Quel documento -ha sottolineato il presidente della lega nazionale Giancarlo Pasquini durante la conferenza stampa tenuta questa mattina presso la sede nazionale di Roma -e' un fatto gravissimo, non sono perche' vi si fa riferimento a reati per i quali nessuna Procura ha aperto inchieste, ma anche perche' contiene una serie di pressioni sui magistrati che vengono minacciati di provvedimenti disciplinari se non indagheranno a fondo''. Nell'incontro di questa mattina, Pasquini ha definito ''grave'' anche l'istituzione a Ravenna di un numero telefonico della polizia giudiziaria adibito alle denunce anonime sulle cooperative cosi' come vengono ritenute ''altrettanto gravi iniziative di organi di stampa che ''offrono spazio a chi voglia denunciare reati commessi dalle cooperative''. ''Sul numero telefonico di Ravenna -ha affermato Pasquini- chiederemo l'intervento del Procuratore Generale e non escludiamo un ricorso al Csm. E' una iniziativa paradossale che servira' a ben poco perche' le denunce telefoniche anonime non possono essere utilizzate in base al nostro ordinamento giudiziario''.

Ravenna. Al Tribunale e' in corso il vertice tra i magistrati delle Procure che indagano sulle Coop rosse del Nord Italia. Il summit e' diviso in due parti: la prima e' iniziata poco prima delle 12 e vi partecipano i pm Paolo Ielo di Milano, Landi di Torino, Carlo Nordio di Venezia e Francesco Mauro Iacoviello di Ravenna. Nel pomeriggio secondo vertice, tra i sostituti procuratori di Ravenna, Reggio Emilia, Firenze e Bologna. Non saranno presenti i magistrati di Roma.

Roma. Il Di Pietro informatico conquista giudici e avvocati. E' nata ieri la prima Societa' per il processo telematico: Assipt. Una associazione senza fini di lucro cui aderiscono giudici e avvocati il cui obiettivo e' studiare e promuovere il processo telematico. Presieduta da Emilio Rinaldi, per ora vi fanno parte 20 professionisti del diritto ma ''in due o tre mesi -afferma il neo presidente- saremo oltre duecento persone. Ci sono molti colleghi interessati e pronti ad aderire, sia a Roma che a Napoli che in alcune citta' del Nord''.

Roma. Il rinvio di un mese dei termini di pagamento del bollo auto in scadenza al 31 dicembre 1994 e al 31 gennaio 1995 e' stato chiesto dall'Automobile Club d'Italia al Ministero delle Finanze per facilitare il compito dei contribuenti. Il differimento di tali termini consentirebbe di effettuare i pagamenti rispettivamente nel mese di febbraio 1995 per le tasse automobilistiche in scadenza il 31 dicembre '94 e nel mese di marzo '95 per quelle in scadenza al 31 gennaio '95. La richiesta e' determinata dalla decisione di aumentare le tasse automobilistiche proprio a ridosso del 2 gennaio, primo giorno utile per i versamenti relativi ai veicoli con oltre 9 cavalli fiscali.

New York. Altro duro colpo all'industria del tabacco americana. Tre tecnici accusano la Healthy Building Society, istituto della Virginia per il controllo della qualita' dell'aria negli edifici pubblici, di avere contraffatto su pressione dell'industria del tabacco i risultati di un monitoraggio dei livelli di fumo, effettuato nel 1989 in 585 societa' americane. Secondo i dati forniti dai tre ex collaboratori alla ricerca, oltre un quarto dei rilevamenti sono stati falsificati con il risultato che i dati, pubblicati appena due anni fa, descrivono solo a meta' il danno causato dai fumatori alla salute di chi gli siede accanto. (segue)

(Dis/As/Adnkronos)