ANNIVERSARI: 10 ANNI FA ''BAND AID'', E IL ROCK DIVENNE BUONO (2)
ANNIVERSARI: 10 ANNI FA ''BAND AID'', E IL ROCK DIVENNE BUONO (2)

(Adnkronos) - ''Band Aid'' innesco' un meccanismo che di li' a poco sarebbe cresciuto a dismisura, prima con ''Usa for Africa'', la risposta americana alla Band Aid e, successivamente con il Live Aid, il piu' grande evento della storia del rock. ''Il Live Aid -racconta ancora Zard- e' stata un'occasione perduta per l'Italia: avevo proposto di fare un terzo concerto, aggiungendo lo stadio di Milano agli appuntamenti inglesi e americani. Era tutto pronto: avevo pensato di far suonare Vasco Rossi e Claudio Baglioni. Sapete che mi hanno risposto i loro manager? Che non credevano al Live Aid, preferivano fare concerti in luoghi sperduti d'Italia. Nessuno da noi capi' l'importanza di quell'evento''.

In dieci anni il binomio rock-solidarieta' si e' ripetuto, fino a divenire una moda: ''Nel bilancio generale e' stato il rock a guadagnarci -ammette Zard-: gli sciacalli hanno fatto decine di tentativi per sfruttare il successo del rock a scopi benefici o umanitari. Conosco gente che per promuovere il proprio disco ha sposato cause nobili ma di cui non gliene importava davvero nulla. E i soldi? Che fine hanno fatto quei soldi nessuno lo sa''.

Nel frattempo la musica continua a mobilitarsi: per il prossimo anno, e' prevista la nascita di una nuova associazione ''Noi per un mondo migliore'', un'iniziativa nata proprio per evitare che lo sciacallaggio prenda il sopravvento sui buoni sentimenti; la nuova creazione prevede un fondo permanente di denaro da mettere a disposizione di iniziative benefiche. Al fondo potranno contribuire artisti, impresari, giornalisti e personaggi dello spettacolo.

(Mag/Pe/Adnkronos)