DANZA: CRISTINA AMODIO INTERPRETE DI 'OCCHIOPINOCCHIO' (2)
DANZA: CRISTINA AMODIO INTERPRETE DI 'OCCHIOPINOCCHIO' (2)

(Adnkronos) - Sul rapporto con Francesco Nuti, la Amodio dice: ''E' un grande professionista, un uomo molto simpatico, ma esigente, pignolo, una forma quasi maniacale. Ha registrato l'ultima parte del film accanto ai danzatori. In alcune sequenze Francesco balla. Durante le riprese soffriva molto. Aveva avuto un brutto incidente al ginocchio , ma non voleva sospendere la lavorazione''.

E il confronto con Franco Miseria? ''Confesso che e' stata una rivelazione. Avevo imparato ad apprezzarlo alla televisione, anche se i suoi balletti, a volte, mi facevano un po' paura. Troppo diversi dal mio sitle, dalla mia formazione. Mi sono dovuta ricredere. Miseria e' una persona splendida, un coereografo con tante idee, la sua mente corre veloce durante le prove, riesce comunque a lasciarti un tuo piccolo spazio. Non soffoca l'interprete''.

Quale sara' il futuro dell'Aterballetto, una delle piu' grandi compagnie italiane? ''Stiamo attraversando un periodo di profonda crisi. Molti danzatori vorrebbero trasformarlo in Ente Lirico. Poco lavoro e molti privilegi. Lo sa cosa consiglierei? di chiudere. E' vero la reaione puo' apparire assurda, ma sono avvelenata ed incredula. La mia posizione, all'interno del complesso, e' delicata. Figlia del direttore artistico e coereografo, mi sono sempre trovata tra due fuochi. Per carattere sono una che non parla, voglio evitare reazioni a catena. Mi tengo tutto dentro. Ma che fatica! Ci sono momenti in cui mi sembra di scoppiare. (segue)

(Cap/Pe/Adnkronos)