ITALIA 1: ''UN ANNO DI CALCIO''
ITALIA 1: ''UN ANNO DI CALCIO''

Roma, 27 dic. (Adnkronos) - Un anno di calcio in onda giovedi' 29 dicembre ore 23.30. Uno sguardo alle spalle per rivivere i momenti piu' emozionanti del 1994 calcistico. L'anno dei mondiali americani, della sfida di Sacchi ai suoi oppositori, della scommessa di Usa '94.

Rivediamo insieme le imprese di Baggio, le lacrime di capitan Baresi, i gol di Romario e Bebeto. E indietro nel tempo, ancora una Coppa dei Campioni al Milan: ad Atene la bella vittoria dei rossoneri sul Barcellona. Immagini di coppe: quella delle Coppe all'Arsenal (vittorioso sul Parma), l'Uefa all'Inter (in finale col Salisburgo). Un'ora di trasmissione per guardare all'annata di grande calcio. Lo speciale e' a cura di Nicola Calathopoulos.

Il 1994 che vedremo in un anno di calcio: a gennaio Roberto Baggio ritira il Pallone d'oro, il massimo riconoscimento europeo per un calciatore. Rivoluzione alla Juventus: cambiano i vertici della societa'. Febbraio lancia la sfida Parma-Milan per la Supercoppa europea. A marzo e' di scena la nazionale di Arrigo Sacchi. Ad aprile il Milan e' ancora campione, va alla la Samp la Coppa Italia, l'under 21 di Cesare Maldini vince il titolo europeo per il secondo anno consecutivo. A maggio fioriscono le coppe: i rossoneri vincono quella dei Campioni, l'Inter l'Uefa, il Parma perde quella delle Coppe.

Giugno e luglio sono mesi di calcio mondiale. Maradona e' sempre protagonista. Il dramma di Escobar. Agosto segna il passaggio di Ruud Gullit dalla Sampdoria al Milan. Gli uomini di Capello vincono proprio sulla Samp la Supercoppa italiana. A settembre riparte l'avventura del campionato. Franco Baresi annuncia ad ottobre l'addio alla nazionale. Ancora nazionale a novembre: occhi puntati sul mega contratto di Sacchi. Gabriel Omar Batistuta e' il nuovo eroe del campionato italiano. Gullit riprende la strada per Genova. A dicembre tramonta il mito dell'invincibile armata rossonera: la Coppa intercontinentale va agli sconosciuti argentini del Velez Sarsfield. Stoichkov e' il pallone d'oro.

(Com/Pe/Adnkronos)