AMBROVENETO: SALGONO A DODICI I FONDI
AMBROVENETO: SALGONO A DODICI I FONDI

Roma 10 gen. - (Adnkronos) - La Centrale Fondi, societa' del Gruppo Ambroveneto, festeggia il suo decimo anno di vita lanciando sul mercato altri due fondi comuni azionari ad accumulo, che seguono a breve distanza il Centrale Cash, un monetario puro con possibilita' di investimenti in attivita' a basso rischio e di pronta liquidabilita', il cui collocamento e' iniziato nello scorso mese di dicembre.

''Centrale G7 Blue Chips'' e ''Centrale Emerging Asia'' sono le due nuove proposte che consentono al sottoscrittore che pur non disponendo di elevati importi e di sufficienti conoscenze dei mercati finanziari vogli accedere a investimenti specializzati in specifico settori di mercato che altrimenti sarebbero difficilmente raggiungibile ai singoli investitori.

Il portafoglio di ''Centrale G7 Blue Chip'' riguardera' prevalentemente i titoli guida, emessi da primarie societa', delle Borse Valori dei sette maggiori Paesi industrializzati (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti) mentre quello denominato ''Centrale Emerging Asia'' investira' in settori emergenti nei mercati azionari dei Paesi dell'Estremo Oriente, con esclusione del Giappone. Per quest'area e' infatti gia' attivo da due anni il fondo Centrale Estremo Oriente. La valorizzazione della quota per ''Centrale Emerging Asia'' e' prevista sia in lire che in dollari Usa.

Per entrambi i fondi, le cui sottoscrizioni possono essere effettuate presso tutti gli sportelli dell'Ambroveneto e presso i promotori finanziari di Ambro Italia, sono previsti piani di accumulazione fissi (5, 10, 15 anni) e variabili (durata da 3 a 20 anni) e una commissione di entrata, da un minimo dello 0,25% ad un massimo del 4,50%.

(Com/Zn/Adnkronos)