AUTO: UNRAE - SI E' SUPERATA LA CHINA
AUTO: UNRAE - SI E' SUPERATA LA CHINA
(RIF. N.14)

Roma, 10 gen. - (Adnkronos) - Si puo' affermare che e' stata risalita la china, ma non bisogna dimenticare che rispetto al 1992 siamo ancora a consistenti segni negativi (-30,72 p.c.). La crisi e' durata due anni, come negli altri Paesi europei, ma meno che negli Stati Uniti. La caduta del 1993 e' stata certamente la piu' profonda verificatasi sul mercato italiano. E' quanto sostiene l'Unrae, l'Unione nazionale distributori automotoveicoli, commentando i dati delle vetture immatricolate in Italia nel 1994.

La ripresa del secondo semestre 1994 e' stata determinata dall'incremento delle vendite di auto italiane, -continua l'Unrae- aumento dovuto non soltanto ai nuoviprodotti presentati, ma al duplice effetto sul mercato interno della svalutazione della lira: ha ridotto la concorrenza delle marche estere per il maggior costo all'importazione e per la discriminazione fiscale nei confronti di alcune categorie di auto prevalentemente estere. Nel 1995 il mercato continuera' a essere condizionato dall'incertezza sul futuro economico italiano, che influenza il consumatore nell'assunzione di impegni finanziari, quali l'acquisto di un'auto, mentre vi sono buone prospettive derivanti dalle disponibilita' finanziarie dei possibili clienti e dalla vetusta' del parco circolante.

Se le condizioni politiche consentiranno l'adozione di provvedimenti che rivedano la politica fiscale sull'auto -conclude l'Unrae- e la realizzazione delle revisioni periodiche a tempi piu' ravvicinati come previsto dal Codice della Strada, nel 1995 il mercato potra' senz'altro raggiungere almeno quelle cifre preannunciate da piu' parti, cioe' 1.800.000 autovetture.

(Dis/Pe/Adnkronos)