CONDONO EDILIZIO: UPPI - RIAPRIRE I TERMINI
CONDONO EDILIZIO: UPPI - RIAPRIRE I TERMINI

Roma, 10 gen. - (Adnkronos) - Anche l'Uppi chiede la riapertura a marzo dei termini per il pagamento dell'oblazione per il condono edilizio. Il susseguirsi degli emendamenti e delle modifiche dell'ultima ora, infatti, hanno impedito a molti per il sindacato dei piccoli proprietari di far ricorso alla sanatoria.

Ma nei programmi futuri dell'Uppi non c'e' solo la difesa della casa. Con un occhio in piu' all'ambiente, alla lotta all'inquinamento, ai servizi sociali e al territorio, infatti, l'Unione piccoli proprietari immobiliari si trasforma. E al mutamento nella strategia generale, che da oggi in poi puntera' ad una complessiva ''politica dell'abitare'', si accompagnera' anche una vera e propria 'internazionalizzazione' del sindacato. E in appoggio ai nostri connazionali all'estero arrivano due sedi nuove di zecca, New York e Buenos Aires, mentre a breve apriranno quelle in Svizzera, Olanda, e Australia.

E' il presidente Nerio Marino a tracciare il quadro sul presente e futuro dell'Unione. ''Siamo soddisfatti dell'andamento della sanatoria - spiega Marino - i 3.000 miliardi rastrellati a dicembre dimostrano che le nostre previsioni erano giuste: gli abusi sono piu' di 3 milioni, la gran parte di necessita'. Ma di condoni non si puo' abusare''. (segue)

(Tes/Gs/Adnkronos)