FARMACI: VIA LIBERA A RIDUZIONE PREZZI
FARMACI: VIA LIBERA A RIDUZIONE PREZZI

Roma, 10 gen. (Adnkronos) - Farmaci meno cari nel giro di pochi giorni. Il Cipe ha infatti dato il proprio via libera alla riduzione del prezzo dei farmaci di fascia A e B, prevista dalla finanziaria del 1995. La delibera, approvata nella riunione di questa mattina, contiene le modalita' applicative di questa riduzione che prevede un ribasso generalizzato del 2,5 p.c. dei farmaci di fascia A e B e di un'ulteriore riduzione del 2,5 p.c. del prezzo di quei farmaci, sempre di fascia A e B, le cui aziende abbiano realizzato un aumento di fatturato per i prodotti di fascia A, B e C di almeno il 10 p.c. nel primo semestre '94 rispetto allo stesso periodo del '93.

L'entrata in vigore del nuovo regime dei prezzi dovrebbe essere una questione di giorni o comunque di poche settimane. La delibera del Cipe, oggi stesso, verra' trasmessa alla Corte dei Conti e quindi pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. La riduzione scattera' di fatto a 5 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

La riduzione del prezzo dei farmaci, come ha ricordato il ministro della Sanita' Raffaele Costa uscendo dalla riunione, dovrebbe comportare risparmi pari a 450 mld. A fine giugno verra' effettuata una prima verifica e qualora il gettito dovesse essere inferiore alle aspettative si provvedera' ad attuare le necessarie compensazioni.

Il Cipe ha quindi reinserito i 29 farmaci esclusi dalle fasce A e B che non avevano definito il prezzo europeo al 15 ottobre scorso.

(Mcc/Gs/Adnkronos)