FIATIMPRESIT: IN PORTO A SAN PIETROBURGO
FIATIMPRESIT: IN PORTO A SAN PIETROBURGO

Milano, 10 gen. -(Adnkronos)- Fiatimpresit si prepara a intervenire nella privatizzazione del porto russo di San Pietroburgo, la principale struttura portuale del Paese, un impegno che potrebbe coniugarsi con altri interventi imprenditoriali del gruppo Fiat nell'area di San Pietroburgo, ricca di opportunita' di investimenti industriali e nei servizi e bisognosa di forti investimenti strutturali.

Apripista del Gruppo e' la Sinport, la societa' creata da Fiatimpresit nell'89 per la gestione di grandi infrastrutture di trasporto merci, che in consorzio con un partner tedesco, l'Hpc controllata dal Porto di Amburgo, e un francese, la Scac Delmas del gruppo Bollore', sta gia' lavorando alla modernizzazione del porto, in vista della privatizzazione, con fondi forniti dall'Unione Europea nell'ambito di un programma quinquennale di aiuto alla Csi.

Nel primo anno di attivita', il '94, il consorzio (Epc - European Port Consulting) ha impiegato i circa 12 miliardi di lire del fondo Ue, altrettanti dovrebbero essere stanziati per il '95, per ottimizzare le attivita' portuali. La Sinport in particolare ha curato modernizzazione e riorganizzazione del terminal contenitori. (segue)

(Car/Pn/Adnkronos)