ISCO: FAMIGLIE PIU' CAUTE NELLE SPESE NEI PROSSIMI MESI
ISCO: FAMIGLIE PIU' CAUTE NELLE SPESE NEI PROSSIMI MESI

Roma, 10 gen. - (Adnkronos) - Lieve recupero del clima di fiducia delle famiglie a dicembre, ma nelle previsioni dei prossimi dodici mesi c'e' qualche cautela sul possibile miglioramento della situazione economica familiare. Secondo l'inchiesta mensile dell'Isco su un campione di famiglie, la situazione economica del paese e' prevista in sostanziale stabilita' nei prossimi mesi.

Riguardo al bilancio familiare invece, passa dal 50 al 52 pc la quota di famiglie che riesce a far quadrare i conti, mentre scende dal 14 al 12 pc il numero dei nuclei costretti a indebitarsi o a intaccare le riserve; infine e' diminuita dal 33 al 32 pc la quota di chi riesce a risparmiare. In prospettiva, sale dal 61 al 65 pc la quota di chi non prevede modificazioni nel corso dell'anno, ma scende sia la percentuale di chi prevede miglioramenti (dal 13 all'11 pc) sia di chi si attende un deterioramento (dal 17 al 16 pc), con un saldo negativo che aumenta di un punto (da -4 a -5).

Per quanto riguarda gli acquisti, la convenienza a spese immediate e' indicata dall'11 pc del campione (il 12 pc nei sondaggi precedenti), mentre rimane alto (il 39 pc contro il 42 pc) il numero di chi valuta sfavorevole il momento. Scende invece la quota di chi intende realizzare acquisti di beni durevoli (dal 24 al 23 pc) o miglioramenti per la casa (dal 14 al 12 pc). Nell'arco del prossimo biennio sale invece dal 16 al 18 pc la quota di famiglie che prevedono di acquistare un'autovettura, mentre si e' ridotta dal 6 al 5 pc il numero di chi si e' espresso a favore dell'acquisto dell'abitazione.

(Red/Zn/Adnkronos)