CRISI: BUTTIGLIONE E D'ALEMA TRA ELEZIONI, GOVERNO E ALLEANZE
CRISI: BUTTIGLIONE E D'ALEMA TRA ELEZIONI, GOVERNO E ALLEANZE

Roma, 10 gen. (Adnkronos) - La crisi di governo e le possibili soluzioni per risolverla sono stati gli argomenti discussi stamane in un faccia a faccia radiofonico su 'Italia Radio' tra i segretari del Pds e del Ppi Massimo D'Alema e Rocco Buttiglione. ''Se dovesse scegliere tra un'alleanza con la sinistra democratica e una con il movimento peronista che mira al potere personale -si e' chiesto Buttiglione- cosa farebbe De Gasperi? E' la domanda che mi pongo io''.

Secondo D'Alema, il cui pensiero, come quello di Buttiglione, e' stato riportato da una sintesi fornita da Italia radio, se si registrasse ''la volonta' di andare, non ad elezioni, perche' la ex maggioranza vuole in effetti portare il Paese ad un plebiscito (questa e' la verita'), le forze democratiche devono avere la capacita' di unirsi intorno ad un programma di governo, a uomini credibili per opporre un'alternativa democratica al plebiscito berlusconiano. Se non riuscissero in questo, sarebbero le dimissioni delle forze democratiche di questo Paese di fronte alla storia d'Italia. Non credo veramente che sarebbe ragionevole un atto di questo tipo. Per quanto ci riguarda -ha concluso il leader del Pds- noi faremmo di tutto affinche' si crei, non un fronte unico anti Berlusconi, ma una coalizione per il governo del Paese che unisca le fondamentali forze democratiche italiane del centro e della sinistra''.

(Pol/Pe/Adnkronos)