INFLAZIONE: COLUCCI, PROSPETTIVE POCO RASSICURANTI
INFLAZIONE: COLUCCI, PROSPETTIVE POCO RASSICURANTI
3,5-3,9 % NEL '95

Roma, 18 gen. - (Adnkronos) - Nel '95 sara' difficilmente rispettata la ''scaletta'' messa a punto dal governo per l'inflazione. L'obiettivo del 2,5 per cento saltera' e i prezzi torneranno a riscaldarsi fino al 3,5-3,9 per cento. La previsione e' del presidente della Confcommercio, Francesco Colucci, che nella consueta conferenza stampa di bilancio dell'attivita' del settore per il '94, ha tracciato un quadro dell'economia nazionale per il prossimo futuro.

''Il '95 - ha spiegato - si apre con una prospettiva non positiva: l'inflazione dovrebbe registrare una crescita del 3,5-3,9%''. Ma il dato, nonostante sia superiore al 2,5 programmato, non puo' essere considerato per Colucci ''un segnale di dinamica dei prezzi fuori controllo''. Al riaccendersi della rincorsa dei prezzi d'altra parte ci si arriva sommando l'effetto trascinamento '94 con la tendenza a crescere dei costi di trasporto.

Un aumento quasi annunciato e che la Confcommercio aveva a piu' riprese segnalato. ''Alla produzione, i livelli dei prezzi sono sotto carica e inevitabilmente si riverseranno sulla distribuzione. Gia' a maggio dello scorso anno - ricorda Colucci - avevamo previsto che nella media dell'anno si sarebbe avuto un tasso di inflazione pari al 3,9 per cento. A settembre invece avevo scritto una lettera al Presidente del Consiglio per una piena attuazione dell'accordo sul costo del lavoro ma, nonostante le rassicurazioni, senza alcun seguito''. (segue)

(Tes/Gs/Adnkronos)