LIRA: RASI, FENOMENI DI BREVE PERIODO LEGATI A SPECULAZIONE
LIRA: RASI, FENOMENI DI BREVE PERIODO LEGATI A SPECULAZIONE

Roma, 18 gen. (Adnkronos) - Le oscillazioni dei cambi sono fenomeni di breve periodo, ''determinate da aspettative legate a interessi speculativi, da chi cerca di guadagnare sul differenziale''. Gaetano Rasi, economista di An, invita a non enfatizzare l'andamento altalenante della lira: ''il problema e' di non lasciarsi condizionare dall'andamento finanziario ma di guardare al fatto che l'Italia e' in piena ripresa economica''.

Per Rasi ''bisogna sviluppare il finanziamento alle piccole e medie imprese, bisogna che alcuni centri finanziari non rendano difficile la ripresa di queste imprese''. Certo bisogna anche tenere d'occhio gli indici dei cambi e della borsa, dice Rasi, ''ma questi non devono condizionare le decisioni coraggiose da prendere per fare chiarezza, perche' la tendenza a privilegiare l'andamento finanziario del giorno puo' compromettere il trend costante di crescita delle nostra economia''.

Su un possibile intervento della Banca d'Italia sui tassi, Rasi sottolinea che ''in questo periodo la banca non e' impegnata in interventi di acquisto di monete per la difesa del cambio, un obbigo che invece hanno altre banche centrali, ma la stessa banca ha sempre fatto sapere che non puo' svolgere funzioni di supplenza di una politca eocnomica''. Quindi le due leve a sua disposizione, dare o togliere disponibilita' di denaro al sistema, ''le usera' certamente con senso di responsabilita', adottera' le misure opportune contro l'inflazione, ma certamente in maniera tale da non ridurre le possibilita di ripresa''.

(Lio/Bb/Adnkronos)