EMILIA ROMAGNA: RAPPORTO SU FILIERA ALIMENTARE DI PARMA
EMILIA ROMAGNA: RAPPORTO SU FILIERA ALIMENTARE DI PARMA

Roma, 30 gen. (Adnkronos) - Un fatturato di 10mila miliardi nel 1993 per un totale di 22.677 addetti: questo il peso della ''Filiera alimentare di Parma'', cosi' come risulta dal rapporto curato per l'Osservatorio del mercato del lavoro della Regione Emilia-Romagna dal prof. Gilberto Seravalli, dell'Universita' di Parma. Il rapporto e' stato presentato questa mattina a Parma in un incontro che e' servito anche per mettere a confronto punti di forza e di debolezza dell'industria alimentare parmense con quella della Campania oggetto di un'antologa ricerca del prof. Adriano Giannola.

Il rapporto prende in esame un campione statistico di tutte le imprese dell'industria alimentare della provincia parmense comprese quelle piu' piccole (da 0 a 25 addetti), spesso trascurate. Tenuto conto dei risultati economica degli ultimi anni, dell'andamento dell'occupazione e della nascita-morte delle imprese, la ricerca ha permesso di accertare che il nucleo centrale della filiera alimentare (483 imprese totalmente orientate al mercato finale, fra le quali buona parte delle imprese maggiori e le imprese minori presenti sui mercati nazionali e internazionali con marchio proprio: in totale 2/3 degli occupati) va bene a riesce a garantire l'occupazione, con l'unica incertezza legata ai processi di delocalizzazione delle produzioni alimentari di massa.

Un altro gruppo di imprese, in maggioranza piccole, specializzate nel lavoro per altre imprese (154 aziende pari a un 15 per cento degli occupati) va anche meglio in quanto a crescita dell'occupazione nel medio periodo, anche se subisce piu' pesantemente la congiuntura.

La forte ristrutturazione organizzativa che sta investendo anche la filiera alimentare di Parma ha fatto sentire i suoi effetti soprattutto sulle piccole imprese confinate nel mercato locale, imprese che coprono il 20 per cento dell'occupazione e rappresentano il 55 per cento del totale delle imprese.

(Com/Gs/Adnkronos)