AMIANTO: SCOZZARI (RETE) SU ETERNIT DI SIRACUSA
AMIANTO: SCOZZARI (RETE) SU ETERNIT DI SIRACUSA

Roma, 31 gen. (Adnkronos)- Il deputato della Rete Giuseppe Scozzari ha presentato un'interrogazione ai ministri dell'Ambiente, della Sanita' e del Lavoro sulla vicenda Eternit di Siracusa, l'impresa siciliana che produce amianto e derivati. ''L'azienda, dopo la legge 257 del 1992 aveva bloccato la produzione di amianto -ricorda Scozzari - essendo stata riconosciuta in forte ritardo rispetto agli altri paesi europei, l'elevata tossicita' di questo materiale. L'Eternit siciliana aveva anche usufruito dei benefici per la riconversione, ma i nuovi proprietari hanno dimostrato di agire all'insegna dell'improvvisazione; e' stato scoperto che il sottosuolo adiacente allo stabilimento e' stato usato per decenni come discarica abusiva per questi rifiuti speciali, considerati tossici e nocivi''.

''Della vicenda dal punto di vista penale -aggiunge il deputato della Rete- si sta occupando la magistratura siracusana, ma resta aperto il problema ambientale e quello sociale che riguarda i lavoratori, che, oltre a rischiare di perdere il posto, rischiano di perdere la vita, sottoposta durante questi anni al contatto diretto con l'amianto, con il coinvolgimento anche dei familiari e dei cittadini residenti nelle zone circostanti''.

Scozzari chiede quindi ai ministri competenti di intervenire al piu' presto per garantire agli ultimi 15 dipendenti della Eternit, che dal 16 gennaio occupano lo stabilimento, garanzie occupazionali e la bonifica dell'intera area a tutela della salute e dell'ambiente. ''Con questa posizione ambigua sull'amianto l'Italia ha giocato a lungo con il fuoco, scottandosi piu' volte. Spero che questi Ministri tecnici capiscano subito la situazione e intervengano -come noto- a tutela oltre che di vite umane, anche di un immagine europea che questo Stato vorrebbe avere''.

(Ata/Bb/Adnkronos)