GERMANIA: RADDOPPIANO I CRIMINI ANTISEMITI
GERMANIA: RADDOPPIANO I CRIMINI ANTISEMITI

Bonn, 7 feb. -(Adnkronos/Dpa)- E' praticamente raddoppiato negli ultimi due anni in Germania il numero dei crimini di matrice antisemita. A renderlo noto e' stato oggi a Bonn Ulla Jelpke, parlamentare tedesca del PDS (partito del socialismo democratico) precisando che il BKA (Bundeskriminalamt, l'ufficio anticrimine tedesco) ha ricevuto notizia di 1.147 atti criminali commessi nel 1994 ai danni di ebrei o istituzioni ebraiche, contro i 656 dell'anno precedente. Questi crimini includono sia veri e propri attacchi sia atti quali imbrattare le tombe ebraiche con svastiche.

L'aumento dei crimini antisemiti contrasta con la generale tendenza al declino dei casi di reati attribuiti agli estremisti di destra e ai neonazisti nel Paese: secondo il vicepresidente dell'organismo per la tutela della costituzione democratica, il numero di questi casi e' sceso nello stesso periodo da 2.232 a 1.345. Il ministero degli Interni di Bonn rendera' note tutte le cifre sui crimini commessi nel 1994 nel Paese nei prossimi mesi, ma la parlamentare del Pds ha chiesto al governo del cancelliere Helmut Kohl di pubblicare un rapporto mensile sui reati diretti contro ebrei o istituzioni ebraiche.

(Cin/Pn/Adnkronos)