I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Mogadiscio. Sono in corso gli ultimi preparativi per lo sbarco del battaglione italiano San Marco e dei marines americani, che faranno da scudo al ritiro definitivo dei caschi blu dell'Onu dalla Somalia. Alcuni elicotteri carichi di militari hanno lasciato le navi per portare a terra materiali e unita' operative per lo sbarco, atteso a mezzanotte. Dopo gli scontri di ieri sera tra milizie rivali nei pressi dell'Hotel Sahafi, a Mogadiscio sud, si temono oggi nuovi incidenti e la zona del porto e' sorvolata da elicotteri militari.

Grozny. Fitti bombardamenti stamane sulle postazioni cecene a sud di Grozny. Dopo una notte di relativa quiete, l'artiglieria russa e' rientrata in azione all'alba nei pressi di Goity, a pochi chilometri dalla capitale. Ad aggravare la situazione di emergenza si e' aggiunto un attentato compiuto nella notte da sconosciuti al confine tra Cecenia e Daghestan, dove e' saltato in aria un ponte sul fiume Aksai. Oggi e' previsto l'arrivo a Grozny di una delegazione dell'Organizzazione per la sicurezza e Cooperazione in Europa.

Parigi. Le salme di sei persone, tre coppie sposate, di origine russa, sono state trovate oggi dalla polizia francese in una casa a Louveciennes, una piccola citta' a ovest di Parigi. La polizia, che non e' stata in grado di precisare a quando risale il decesso provocato da colpi di pistola, ha riferito che tra le vittime figurano i proprietari della casa. Gli unici a rimanere illesi sono stati un bambina di tre anni e il figlio dei padroni di casa di 17 anni. E' stato trovato un vero e proprio arsenale, ma la polizia ritiene sia la collezione del padrone di casa, un appassionato di armi.

Islamabad. Almeno 27 minatori sono rimasti uccisi in seguito ad un'esplosione avvenuta in una miniera di carbone vicino a Quetta, nel Pakistan sudoccidentale. Parte della miniera, hanno riferito le squadre di soccorso, e' crollata seppellendo i minatori. Finora sono stati estratti 21 corpi senza vita. La miniera, sistuata circa 30 chilometri a sud di Quetta, appartiene ad un ministero provinciale.

Singapore. Sarabbe stato uno speculatore dissennato nella filiale di Singapore a causare il fallimento della Baring Brothers, la vecchia banca britannica prediletta dalla Casa reale. Speculando sul mercato dei derivativi, l'operatore finanziario, un cittadino britannico ora fuggito in Malesia, ha arrecato alla banca perdite per oltre 800 milioni di dollari. (segue)

(Dis/Pn/Adnkronos)