I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Roma. Continua la caduta della lira sia sul marco che sul dollaro: secondo le rilevazioni indicative della Banca d'Italia, il marco e' stato scambiato a 1.147,94 lire contro le 1.107,19 di venerdi' mentre il dollaro e' schizzato dalle 1.627,57 a 1.671,40 lire. La nostra valuta e' debole anche nei confronti delle altre divise europee: il franco e' stato scambiato a 324,89 lire contro le 319,79 di venerdi', la sterlina ha toccato le 2.643,65 lire contro le 2.586,70 di venerdi' e l'ecu e' a 2.130,20 contro le 2.070,27 lire di venerdi'.

Roma. Rapida approvazione della manovra correttiva, incisiva e tempestiva riforma previdenziale, anticipazione della Finanziaria 1996 nell'ambito di un documento di programmazione economica con obiettivi piu' ambiziosi di quelli fissati per il '95, velocizzazioni del processo delle privatizzazioni. Queste le quattro priorita' per il risanamento dei nostri conti pubblici individuate dagli esperti del Fondo Monetario Internazionale secondo i quali le difficolta' della lira non hanno cause esclusivamente interne, ma anche esterne quali le debolezza del dollaro.

Roma. Bettino Craxi ha inviato ai direttori dei Tg la seguente dichiarazione: ''Il Paese e' stato gettato in una situazione caotica. In due anni quattro governi. Una rivoluzione falsa con i suoi finti eroi. Al tempo del compianto Craxi il marco si cambiava a 720 lire''.

Roma. Rifondazione comunista, in vista delle elezioni regionali del 23 aprile, e' pronta ad allearsi anche con forze politiche di centro. Lo ha reso noto la segreteria del partito, confermando una scelta gia' annunciata da Fausto Bertinotti. Per Rifondazione il voto ''e' un'occasione di effettivo rinnovamento per formare governi democratici e di sinistra''.(segue)

(Dis/Zn/Adnkronos)