CECENIA: CRITICHE ONU ALLA RUSSIA PER DIRITTI UMANI
CECENIA: CRITICHE ONU ALLA RUSSIA PER DIRITTI UMANI

Ginevra, 27 feb. (Adnkronos/Dpa)- Dure critiche per le violazioni dei diritti umani perpetrate dalla Russia nella guerra in Cecenia e un appello all'immediato cessate il fuoco sono arrivati oggi a Mosca dalla commissione per i Diritti umani delle Nazioni Unite. Il tutto contenuto in una dichiarazione siglata -dopo settimane di polemiche tra i 53 Paesi membri, inclusa la Russia- dal presidente della commissione, il malese Musa Bin Hitam.

''Esprimendo la propria profonda preoccupazione per lo sproporzionato uso della forza da parte dell'esercito russo -recita la dichiarazione- la commissione deplora le gravi violazioni dei diritti umani prima e dopo l'inizio della crisi attuale, cosi' come delle leggi umanitarie internazionali e la continuazione di queste violazioni''. La commissione inoltre deplora il fatto che il conflitto ha causato un alto numero di vittime soprattutto tra la popolazione civile.

Fonti diplomatiche hanno riferito che alcuni Stati islamici avrebbero voluto far passare una risoluzione contro la Russia, ma hanno fallito a causa dei contrasti sorti tra loro. Soddisfatto invece Sergei Kovaliov, commissario russo per i Diritti umani, secondo cui la dichiarazione, che deve essere approvata per consenso, ha piu' peso e influenza che la risoluzione, che avrebbe potuto essere respinta dalla stessa Russia.

(Nap/Pe/Adnkronos)