CECENIA: SALTA IN ARIA PONTE AL CONFINE CON DAGHESTAN
CECENIA: SALTA IN ARIA PONTE AL CONFINE CON DAGHESTAN

Mosca, 27 feb. -(Adnkronos)- I guerriglieri ceceni hanno fatto saltare in aria un ponte ferroviario sul fiume Aksai al confine tra la Cecenia e il Daghestan, vitale per le comunicazioni tra il sud della Russia e l'Azerbaigian. Lo ha reso noto oggi il ministero per la Protezione civile di Mosca, aggiungendo che qualche minuto prima una bomba aveva parzialmente distrutto un altro ponte, costruito sul fiume Yamansu, anche se fortunatamente il traffico automobilistico non e' stato interrotto.

Intanto gli scontri nella repubblica caucasica proseguono senza sosta e sono concentrati ora a sud e ad est. Nelle ultime ore l'artiglieria russa ha bombardato con particolare ferocia il villaggio di Argun, a pochi chilometri da Grozny. Ieri, il domenicale londinese ''The Observer'' aveva dato notizia della scoperta di fosse comuni nella capitale cecena, dove sono stati rinvenuti i cadaveri di circa 100 persone, per la maggior parte civili brutalmente assassinati dalle truppe speciali del ministero degli Interni russo (Omon). L'inviato del giornale britannico ha riferito di aver visto nelle trincee scavate tra il cimitero e la strada principale di Grozny soprattutto cadaveri di donne e bambini in avanzato stato di decomposizione, ma anche di persone morte da poco''.

(Nap/Pn/Adnkronos)