I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Singapore. Mentre Nick Leeson, lo yuppie d'oro che avrebbe provocato il crollo della Barings, sembra essere stato avvistato in Malaysia, gli esperti della Banca d'Inghilterra sono arrivati a Singapore per le indagini sulla colossale defaillance della gloriosa merchant bank. E sono arrivati fra voci che in realta' Leeson non sarebbe stato solo ad agire e che in realta' il crollo da quasi duemila miliardi di lire potrebbe essere una frode bella e buona. Magari con lo stesso Leeson come vittima. ''Certamente questo non puo' essere il lavoro di un solo uomo'', ha commentato un esperto finanziario della polizia.

Rabat. Entra formalmente in carica il nuovo governo del Marocco. Otto dei venti ministri appena nominati appartengono al vecchio gabinetto, e tra questi il potente decano della politica marocchina, l'ex ministro dell'Interno e dell'Informazione Driss Bari, considerato l'uomo politicamente piu' influente in Marocco dopo il re. Alla fine del mese di gennaio il sovrano marocchino aveva ''dimissionato'' l'intero gabinetto ''tecnico'' del premier e ministro degli Esteri Abd al-Latif Filali, in carica dal maggio 1994.

Damasco. ''La Siria non puo' firmare un trattato di pace contro la sua volonta'''. Lo ha dichiarato il presidente siriano Hafez Assad. ''Teniamo conto di tutte le probabilita', ma nessuno sulla terra puo' forzare la Siria a fare cio' che non vuole'', ha detto Assad sottolineando che gli atti individuali di alcuni ''fratelli arabi'' non possono influenzare o cambiare la posizione siriana nell'ambito dei colloqui di pace con Israele.

Lussemburgo. L'Eurostat, l'Istituto europeo di statistiche, ha comunicato i primi dati sull'inflazione da quando Austria, Finlandia e Svezia hanno aderito all'Unione europea. La media dell'Unione e' pari al 3,1 per cento, la stessa registrata nello scorso mese di dicembre quando erano ancora 12 i paesi membri. Senza tenere conto dei tre ''novizi'', il tasso d'inflazione medio sarebbe stato del 3,2 per cento. In gennaio, e' la Francia ad avere il tasso d'inflazione piu' basso, l'1,7 per cento, seguita dalla Finlandia e dal Belgio con 1,9 per cento. Di contro la Grecia continua ad avere l'inflazione piu' alta dell'Unione. (segue)

(Dis/As/Adnkronos)