FORZE DELL'ORDINE: RIORDINO, UNARMA DENUNCIA IL GOVERNO
FORZE DELL'ORDINE: RIORDINO, UNARMA DENUNCIA IL GOVERNO

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - La mancata approvazione della legge delega sul riordino delle funzioni e degli stipendi tra le varie forze di Polizia costa al governo Dini una denuncia ''per violazione delle norme costituzionali e abuso d'ufficio''. L'iniziativa e' di Unarma, associazione di tutela del personale dei Carabinieri, che domani illustrera' le proprie mosse in una conferenza stampa in programma all'Hotel Nazionale di Roma alle 11,30.

Venerdi' scorso il governo ha deciso di presentare un unico disegno di legge per prorogare al 31 marzo di quest'anno i termini per l'emanazione dei decreti legislativi previsti dalla legge 216/92, la norma che concerne il riordino delle carriere e il 'comparto sicurezza'. Alla conferenza di domani si parlera' anche del ricorso presentato al Consiglio di Stato per il riconoscimento del diritto sindacale per le forze armate e l'arma dei Carabinieri.

Anche il Siulp (Sindacato italiano unitario lavoratori di Polizia) ha in programma iniziative di mobilitazione dopo il consiglio dei ministri di venerdi, che ''si e' limitato ad assumere la salomonica decisione di rinviare al 31 marzo le due deleghe congiuntamente, senza assumere nessun impegno per l'apertura delle trattative''.

(Mac/Gs/Adnkronos)