TRASPORTO LOCALE: RITORNA IL CAOS, A MARZO NUOVI SCIOPERI (2)
TRASPORTO LOCALE: RITORNA IL CAOS, A MARZO NUOVI SCIOPERI (2)

(Adnkronos)- Dallo sciopero del 10 marzo saranno esentati i lavoratori di quelle aziende che hanno manifestato la propria disponibilita' ad applicare il contratto. Si tratta delle aziende di piccole e medie dimensioni, tranne qualche eccezione come la milanese Atm che ha definito una prima fase di applicazione dell'accordo, le aziende di Torino, Ancona e Trieste. ''Se prima del 10 marzo -ha detto il segretario nazionale della Filt-Cgil Roberto Povegliano- altre aziende ufficializzeranno la loro volonta' di attuare il contratto, il sindacato escludera' i loro dipendenti dallo sciopero''.

Il secondo round di agitazioni interessera' invece tutta la categoria degli autoferrontranvieri. Se la prima protesta avra' come bersaglio le aziende, gli scioperi articolati saranno rivolti contro le inadempienze del Governo. L'Esecutivo e il Parlamento, sostengono i sindacati, devono assumersi le proprie responsabilita' e rispettare gli impegni assunti piu' di due mesi fa. Un primo segnale da parte del Governo e', comunque, arrivato. Proprio questa mattina, hanno riferito i sindacati, il Presidente del Consiglio Lamberto Dini ha incaricato i ministri del Lavoro e dei Trasporti, Tiziano Treu e Giovanni Caravale, ad aprire un confronto con le organizzazioni sindacali sui problemi sul tappeto.

Un'apertura, questa, apprezzata dai sindacati, che, comunque, sono decisi a mantenere una linea ferma e dura e ad inasprire le forme di lotta in assenza di significativi risultati. (Segue)

(Mcc/As/Adnkronos)